Sabato 7 maggio va in scena la serata principale del Vicenza Jazz Festival 2016 che, come da tradizione, sarà in Piazza dei Signori a Vicenza. Per questo grande spettacolo arrivano due musicisti d’eccezione, Stefano Bollani e Daniele Sepe, il migliore ensemble possibile per un concerto fantastico.

Scopri di più su Stefano Bollani e Daniele Sepe al Vicenza Jazz Festival.

Ma il sabato del Vicenza Jazz inizia già dalla mattina per una giornata all’insegna della cultura.

La cultura del Jazz, la cultura dell’imparare e sentire come quella che va in scena sabato con “Il Suono che sente. Il Sentire che cura”, il Convegno Nazionale a cura del Centro Studi Musicoterapa Alto Vicentino in programma dalle 9 alle 17.

Dopo la cultura arriva anche la musica e alle 17 Corso Palladio si animerà con IMT Vocal Project.

Alle 18 la magnifica cornice della Basilica Palladiana ospita Bluenote, Jung Jazz from Pforzheim e a seguire Francesca Bertazzo e Michele Calgaro Duo per un preserata di musica totale.

Nel frattempo gli avventori del locale Bella Zio troveranno il Trio Mandorla per intrattenerli ed accompagnarli nell’aperitivo.

Sempre alle 18 il Jazz si fa cultura con Poetry Jazz e Film “Il sogno di Adophe Sax” una proiezione documentaria sulla storia del sassofono di scena  a The Artsbox.

Continua il momento culturale alle 18:30 con l’inaugurazione della mostra Segnisonori Project al Nuovo Bar Astra.

Alle 19 tre scene musicali diversi suonano per la città, Magnetofono Duo all’Enoteca Acino Rosa, Valentina Fin Trio al Mavalà e Penelope Roots al Nuovo Bar Astra.

Il dopocena di Vicenza inizia invece dalle 21 all’Eternity Lounge Bar con Max Trio  e continua nella mitica osteria di Arcugnano Da Carletto alle 21:30 arrivano Benedetti, Paio, Santimone Trio. 

Alle 22 invece, si torna in centro alla Birreria Sartea con il WatJaz Trio

Scopri tutti gli eventi collaterali di sabato 7 maggio.

E come sempre la serata si conclude al Jazz Cafè Trivellato dalle 23:30 con un DjSet per finire in bellezza una giornata indimenticabile.