Dietro alla poesia si cela della magia, allora quale miglior modo di aprire il Vicenza Jazz quest’anno, se non ospitando il grande scrittore e poeta George Elliott Clarke?

Il poeta canadese, nasce il 12 febbraio 1960 a Windsor, in Nuova Scozia e, nel corso della sua vita, decide di spendere la maggior parte della sua carriera dedicandosi alle comunità afro della Nuova Scozia e di New Brunswick, creando una geografia culturale che Clarke definisce “Arcadia”. Il suo operato è stato fondamentale per promuovere il lavoro di scrittori di origine africana.

Vanta una formazione universitaria di tutto rispetto. Nel suo curriculum si annoverano alcuni tra i più prestigiosi campus canadesi, come l’Università di Waterloo, “Queen’s University” e “Dalhousie University”.  Le sue abilità artistiche sono tali da meritargli una serie di lauree ad honorem: dall’Università di Waterloo, dall’Università di Alberta, dalla “Dalhousie University”, dall’Università di Brunswick e più di recente, dall’Università di Saint Mary.

Grazie alle sue inclinazioni oratorie è molto ricercato come speaker nelle conferenze ed è attivo in numerosi circoli letterari. Attualmente, insegna all’Università di Toronto.?