La buona musica non va in ferie e noi vogliamo segnalarvi un concerto curioso ed interessante: il 3 agosto a Padova suoneranno gli Huun Huur Tu, un gruppo siberiano molto particolare che valorizza le proprie origini trasportando il pubblico nella Repubblica di Tuva, paese russo confinante con la Mongolia.

Tra tradizioni esoteriche e culture lontane, gli Huun Huur Tu ci condurranno in questo viaggio attraverso l’ascolto di sonorità che coinvolgono per il loro stile quasi mistico.

Gli Huun Huur Tu utilizzano la tecnica del canto armonico, che permette di far risuonare all’interno del tratto vocale sia la nota che l’armonico producendo delle sonorità particolari, in un mix di tratti animaleschi e soavi. Naturalmente non può poi mancare l’accompagnamento degli strumenti musicali della tradizione, dai nomi misteriosi: igil, ilbyzaanchi, il khomuz, il doshpuluur, il tuyug. La storia discografica degli Huun Huur Tu inizia nel 1993 e prosegue con la pubblicazione di ben 12 album, di cui un loro brano “Tuvan Internationale” è stato utilizzato come colonna sonora del film giapponese “Dororo” (2007).

Anche la location del concerto è particolare come la musica che accoglie, il Castello Carrarese è stato infatti oggetto di restauro sia della struttura che degli affreschi per diventare un importante punto di riferimento culturale della città patavina. Durante il festival sarà infatti possibile partecipare alle visite guidate all’interno del castello per scoprire la storia e le curiosità che nasconde.

L’appuntamento è dunque il 3 agosto al Castello Carrarese, Padova, dalle 21.30.

Per tutte le informazioni sulle prenotazioni e biglietti:

jazz@venetojazz.com

www.venetojazz.com