Inedito ospite al Vicenza Jazz, Claudio Ambrosini, direttore d'orchestra e compositore, nasce nel 1948 a Venezia.

Compie i suoi primi studi musicali in conservatorio nella città natale, dove peraltro fonda e dirige “l'Ex Novo Ensemble”, che si dedica all'esecuzione di musica contemporanea, e il CIRS (Centro Internazionale per la Ricerca Strumentale).

Il 1985 è un anno importante per Ambrosini: vince il “Prix de Rome” e viene scelto per rappresentare l’Italia alle celebrazioni dell’Anno Europeo della Musica e alla Tribuna Internazionale dei Compositori dell’UNESCO, l'anno seguente.

Al 51° Festival Internazionale di Musica Contemporanea, vince il Leone D'Oro per la Musica, alla Biennale di Venezia, istituzione che, come la RAI, la WDR di Colonia, il Governo Francese e il Teatro La Fenice (e molti altri), commissiona da sempre questo straordinario musicista. Le sue opere liriche e i suoi lavori vocali, elettronici e strumentali sono stati premiati dalle principali rassegne internazionali.

Nel 2011 gli viene assegnato il XXX Premio Abbiati, nella sezione Novità Assoluta, con il “Killer di Parole”.